Non riusciva a dare consistenza alle emozioni che, prive di una singola identità, come metallo ancora liquido, colpivano dall’interno il suo cuore. Alla ricerca di una via di uscita. Alla ricerca di una materialità che potesse renderle concrete, reali. E come bolle incandescenti toccavano la sua anima, rendendola ormai quasi anestetizzata, quasi priva di ogni sensibilità. E in questo suo stato di incapacità di raccontare i suoi mille pensieri, sentiva giorno dopo giorno di non avere più il controllo. Il controllo di quel magma vivo e bollente che respirava dentro di lei.

20171202_090450

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...